Pinacoteca e Museo Gorni - Attract - Attività produttive - Comune di Quistello (MN)

Cultura | Pinacoteca e Museo Gorni - Attract - Attività produttive - Comune di Quistello (MN)

PINACOTECA e MUSEO GORNI

MUSEO DIFFUSO "GIUSEPPE GORNI"

Intestato alla sua persona (Quistello, 1894 – 1975), progettato dall’artista stesso, il Museo Diffuso "Gorni" rappresenta uno spazio importante nella vita culturale locale in grado di raccontare la carriera artistica e la vita privata di uno degli artisti locali più rtilevanti. L’edificio, le Scuole Elementari “G. Pascoli”, fu progettato e costruito tra il 1929 e il 1930 da Giuseppe Gorni.

Museo Diffuso "Giuseppe Gorni"
via Europa, 58 - Nuovolato di Quistello (Mn)
info@museogorni.it
http://www.museogorni.it

Per le visite si faccia riferimento a:
Gruppo volontari “Amici del Museo Gorni”
Ref. Sig. Armando Sacchi cell. 3470651260 Tel. 0376.617158

Orari di apertura
(si suggerisce contatto con Gruppo volontari “Amici del Museo Gorni”)
Periodo Estivo:
giovedì orario 9.00 / 12.00
sabato orario 15.30/19.00
domenica orario 15.30/19:00

Periodo Invernale:
giovedì orario 9.00/12.00
sabato orario 15.00/18.30
domenica orario 15.30/18.30

Comune di Quistello
Settore Interventi Socio-Culturali e Scuola
Responsabile Settore
Tel. 0376 627237
 

PINACOTECA COMUNALE

La Pinacoteca Comunale dal 2012 (periodo del terremoto) non ha uno spazio dedicato. In attesa di ristrutturazione del Municipio di Quistello, rientro uffici in sede e individuazione sede dedicata per la Pinacoteca.

Informazioni d'archivio. La PINACOTECA COMUNALE è nata nell'Aprile 1984, questa struttura, situata in via Martiri di Belfiore, dà spazio ad artisti locali contemporanei come: E. Carpeggiani, G. Gorni, A. Gatto, Dino Gambetti, D. e P. Semeghini, A.Viani, T. Vincenzi ,Vanni Viviani e molti altri, offrendo anche un ampio ventaglio di istanze culturali sia provinciali che nazionali ed ospitando scultori, pittori ed esperti dell'arte figurativa in generale. La nostra Pinacoteca, curata dal prof. Ferdinando Capisani, rappresenta a livello artistico e culturale un punto di riferimento importante per il territorio.

E' possibile una visita virtuale nella pinacoteca di Quistello, visualizzare i quadri degli artisti e le informazioni sulle esposizioni realizzate in passato. Il materiale è stato elaborato dalle classi dell'Istituto Comprensivo "Gorni" Scuola Secondaria di primo grado di Quistello. >> VISITA LA PINACOTECA <<

Esposizioni passate:

  1. Catalogo della mostra "Maestri della serigrafia"
  2. Catalogo della mostra "Volti"
  3. Catalogo della mostra "Immagini e parole, parola immagine"

 

"FINESTRE" SU ARTISTI LOCALI

GIUSEPPE GORNI (1894 -1975)
Architetto, scultore, pittore di Nuvolato.
"Intendi o Compaesano che quello che voglio dire è cosa di tutti, anche tua ed è un tesoro immenso non barattabile con denaro e che tu stesso puoi avere senza porgere moneta...Devi sapere che le cose del mondo si devono intendere non come si vedono ma per quel che dicono, non per ciò che in esse è caduco ma per quel che hanno di eterno. Io mi sono sforzato di essere chiaro tu dunque sforzati di comprendermi"
Giuseppe Gorni
L'autore ha lasciato importanti documenti del suo amore per la civiltà contadina e i tipici paesaggi nel paese natale. Affascinato dalla Pieve di S. Fiorentino, come architetto dal 1925 al 1930 , Gorni ha prodotto: il magazzino di granaglie di Quistello, la casa del fruttivendolo, del falegname e del panettiere di Nuvolato, la casa del "Balilla" (attuale palestra) poi la sua casa "la Selvaggia", l'ingresso del cimitero e la scuola elementare di Nuvolato. Le strutture in terracotta e in bronzo che egli ha creato rappresentano un patrimonio monumentale comunale: la prima è "la vecchietta" che sosta in preghiera davanti al cimitero di Nuvolato, la seconda è "il contadino capolega di S. Rocco" del 1973.Sempre nello stesso anno, Gorni da vita al personaggio caratteristico della realtà rurale locale : "Main" pubblicando in occasione della fiera di S. Bartolomeo il manifesto "La vaca ad Main". Vi si rappresenta questo contadino che non abbandona mai la sua campagna e che l'unica volta all'anno che si reca al paese in occasione della fiera, porta con sé la moglie, il figlio e l'inseparabile vacca. Questo manifesto fu aggiornato dall'artista ogni anno fino alla sua morte. "La vacca ad Main" era anche il titolo di una pubblicazione satirica a numero unico con la quale l'autore si divertiva a fare caricature dei personaggi più in vista del paese accompagnate da vignette sia in italiano che in dialetto.

DEFENDI SEMEGHINI (1852 -1891) - Pittore
La sua opera segna il passaggio dai canoni veristici a quelli impressionisti che l'autore conobbe a Parigi dove condusse una vita da "Bohemien".

PIO SEMEGHINI (1878 -1964) - Pittore e scultore
Di fama internazionale, della stessa famiglia del precedente, ha operato con un impressionismo lirico particolare che si definisce meglio "naturalismo di Burano".

MARIO POLPATELLI (1890 -1950) - Pittore
Arturo Cavicchini scrisse di questo autore impressionista "…è senza dubbio il miglior interprete del paesaggio mantovano, egli solo sa trovare quella gamme così delicate, anche se un po' tristi, che fanno vibrare gli animi sensibili alle bellezze della nostra terra".

ALBERTO VIANI (1906 -1989) - Scultore
Attorno al 1950, questo allievo di A. Martini, suggestionato dalla figuratività delle forme arcaiche, è giunto ad un linguaggio plastico libero da qualsiasi accidentalità naturale e mirate a forme assolute e pure. Una sua opera "torso femminile" è oggi esposta al museo di Arte Moderna di NewYork.

TERESITA VINCENZI (1897 -1978) - Pittrice
Poco conosciuta dal grande pubblico, è tuttavia giudicata dalla critica una delle più interessanti figure dell'arte moderna mantovana del novecento. La sua pittura è fondata su di un linguaggio formalmente pacato, disteso, volto a tradurre in immagini le emozioni e la quotidianità del tempo. Dimostrò sempre un vivo interesse per il ritratto quale fatto esistenziale ed umano, vivendo la sua pittura come cosa personale.

VANNI VIVIANI (contemporaneo)
Dopo aver maturato esperienze in tutto il mondo, è tornato alla sua terra continuando nell'indagine astratta attraverso le tipiche inquietanti e metafisiche mele.

 

Pubblicato il 
Aggiornato il 
Risultato (749 valutazioni)